ALESSANDRO NEGRINI, IN ARTE ALEX NERO PHOTO, NASCE A BOLOGNA NEL 1967.

NEL 1998 CONSEGUE LA LAUREA IN DISCIPLINE ARTISTICHE, SPECIALIZZANDOSI IN COMUNICAZIONE DI MASSA. SEMPRE PRESSO IL MEDESIMO ATENEO, ALESSANDRO CONSEGUE UN MASTER IN GESTIONE DI SPETTACOLI DAL VIVO, PER TERMINARE IL SUO PERCORSO DI STUDI CON UNA LAUREA SPECIALISTICA ALLA FACOLTÀ DI ECONOMIA IN GESTIONE E INNOVAZIONE DELLE ORGANIZZAZIONI CULTURALI E ARTISTICHE.

NEL 1999 È AMMINISTRATORE DI COMPAGNIA TEATRALE AL TE-ATRO AEON DI BOLOGNA. QUESTO INCARICO GLI CONSENTE DI ACCRESCERE LA SUA PASSIONE PER LA “FOTOGRAFIA DI TEATRO”.

SEMPRE ALLA FINE DEGLI ANNI NOVANTA COLLABORA CON MASSIMO GARDINI (FIGLIO D’ARTE) NELL’ATELIER ARTEFOTO DI BOLOGNA. LA SINERGIA TRA I DUE HA DATO LUOGO A DIVERSI PHOTOBOOKS, MOSTRE E IMMAGINI PER EVENTI ARTISTICI, RIGUARDANTI PRINCIPALMENTE LA RITRATTISTICA FEMMINILE.

CON L’AVVENTO DEL DIGITALE INIZIA UN PERIODO ARTISTICAMENTE PROLIFICO, IN COLLABORAZIONE CON LA MOGLIE. MUSA ISPIRATRICE DI IDEE E DI NUOVI SET, NONCHÉ PROTAGONISTA PRINCIPALE DEI SUOI PIÙ RECENTI SCATTI.

CHE SIANO IN BIANCO E NERO, CON COLORI CALDI, FREDDI O PASTELS LE FOTOGRAFIE DI ALESSANDRO SI COLLOCANO IN DIVERSI GENERI, DAL CLASSICO PORTRAIT AL NUDO ARTISTICO, PASSANDO PER IL GLAMOUR FINO A TOCCARE PUNTE DI TRASH.

IL FILO CONDUTTORE DEI SUOI SCATTI SONO LE SCENE DI VITA IN CUI GLI SGUARDI DELLA DONNA SONO IMMORTALATI. LA SUA FOTOGRAFIA È STATA DEFINITA “REPORTRAIT” DI UN MOMENTO INASPETTATO, QUOTIDIANO, PIÙ O MENO ARTEFATTO, MA SEMPRE FORTEMENTE CARATTERIZZATO E D’ISPIRAZIONE.

ALESSANDRO NEGRINI, AKA ALEX NERO PHOTO, WAS BORN IN BOLOGNA IN 1967.

IN 1998 HE GRADUATED IN ARTISTIC DISCIPLINES SPECIALIZING IN MASS COMMUNICATION. ALSO, A THE SAME UNIVERSITY, ALESSANDRO OBTAINS A MASTER, IN MANAGEMENT OF LIVE SHOWS, TO FINISH HIS STUDIES WITH A SPECIALIZED DEGREE AT THE FACULTY OF ECONOMIC: IN MANAGEMENT AND INNOVATION OF CULTURAL AND ARTISTIC ORGANIZATIONS.

IN 1999 HE WAS A THEATRICAL COMPANY ADMINISTRATOR AT THE TEATRO REON IN BOLOGNA. THIS TASK ALLOWS ALESSANDRO TO INCREASE HIS PASSION FOR “THEATRE PHOTOGRAPHY”

ALWAYS AT THE END OF 1990S, HE COLLABORATES WIT MASSIMO GARDINI (SON OF ART) IN THE ATELIER ARTEFOTO OF BOLOGNA. THE SYNERGY BETWEEN THE TWO GAVE RISE TO SEVERAL PHOTOBOOKS, EXHIBITIONS AND IMAGES FOR ARTISTIC EVENTS, MAINLY CONCERNING FEMALE PORTRAITURE.

WITH THE ADVENT OF DIGITAL, HE BEGINS AN ARTISTICALLY PROLIFIC PERIOD, IN COLLABORATION WITH HIS WIFE AN INSPIRING MUSE OF IDEAS AND NEW SETS, AS WELL AS: THE MAIN PROTAGONIST OF HIS MOST RECENT SHOTS.

WHETHER IN BLACK AND WHITE, WITH WARM, COLD OR PASTEL COLOURS, ALESSANDRO’S PHOTOGRAPHS CAN BE FOUND IN DIFFERENT GENRES, FROM THE CLASSIC PORTRAIT TO THE ARTISTIC NUDE, PASSING THROUGH THE GLAMOUR TO THE TOUCH OF TRASH.

THE LEITMOTIF OF HIS SHOTS ARE THE SCENES OF LIFE IN WHICH THE WOMAN’S LOOKS ARE IMMORTALIZED. HIS PHOTOGRAPH HAS BEEN DEFINED AS A “PORTRAIT” OF AN UNEXPECTED EVERYDAY MOMENT, MORE OR LESS ARTEFACT, BUT ALWAYS STRONGLY CHARACTERIZED AND INSPIRED.

error: Content is protected !!